Archivio per anno

dic32012

Adhd e crimini: terapia farmacologica riduce gli atti

Tra i pazienti con deficit di attenzione e iperattività (Adhd) – disturbo che alcuni studi hanno associato a comportamenti criminali – le percentuali di atti criminosi risultano inferiori nei periodi in cui sono in terapia farmacologica. Lo rivela uno...
transparent

dic32012

Resistenza all’acido acetilsalicilico si associa a ictus grave

Ricercatori australiani mostrano che la resistenza all’acido acetilsalicilico (Asa) si associa, nei pazienti con ictus acuto, a forme di maggiore gravità e a una più ampia estensione dell’infarto. La gravità dell’ictus è stata misurata in base alla scala...
transparent

dic32012

Dai check-up pochi vantaggi per morbilità e mortalità

Nonostante aumentino il numero di nuove diagnosi, i controlli sanitari generali o check-up (general health checks) non riducono la morbilità e la mortalità generale o cardiovascolare o correlata al cancro. Non solo: spesso non sono studiati o riferiti...
transparent

dic42012

Con statine pre-intervento coronarico percutaneo calo mortalità

Nei pazienti affetti da angina stabile un pretrattamento con statine prima di un intervento coronarico percutaneo (Pci) si associa a una significativa riduzione della mortalità a 1 anno. Lo dimostrano i risultati di uno studio condotto da un'équipe del...
transparent

dic42012

Lesioni cerebrali: con protocolli di cura migliorano outcome

Un nuovo programma terapeutico, messo in atto presso la Washington university school of medicine di St. Louis e basato su un’organizzazione ottimale delle unità di cura intensiva, ha migliorato gli outcome clinici in bambini e ragazzi con lesioni cerebrali...
transparent

dic42012

Screening ca mammario: riduzione marginale dei casi avanzati

Nonostante un sostanziale aumento del numero di casi riconosciuti di cancro mammario in stadio precoce, lo screening mammografico ha solo marginalmente ridotto il tasso delle donne che si presentano con neoplasie avanzate. Il disequilibrio fa ritenere...
transparent

dic52012

Scompenso cardiaco, meno decessi con antagonisti del Ras

Nei pazienti con scompenso cardiaco e frazione d'eiezione conservata, l'uso di antagonisti del sistema renina-angiotensina (Ras) si associa a una ridotta mortalità generale. Lo dimostra uno studio prospettico condotto da ricercatori del Karolinska Institutet...
transparent

dic52012

Rischio di fibrillazione atriale correlato a funzionalità tiroidea

Il rischio di fibrillazione atriale è strettamente associato all'attività della tiroide, con un basso rischio nell'ipotiroidismo franco e un alto rischio nell'ipertiroidismo. Tale associazione è dipendente dai livelli di Tsh lungo l'intero spettro...
transparent

dic52012

Deambulazione predice cadute post-ictus subacuto

Un gruppo di ricercatori belgi, del dipartimento di scienze della riabilitazione e di fisioterapia dell’università di Ghent, è riuscito a identificare i pazienti affetti da ictus subacuto che sono a maggior rischio di cadute esaminando le caratteristiche...
transparent

dic62012

Aneurisma aorta: benefici simili con mininvasiva e in aperto

La riparazione endovascolare oppure a cielo aperto di un aneurisma dell'aorta addominale porta a un'analoga sopravvivenza a lungo termine. La tecnica mininvasiva, che offre i risultati migliori nei pazienti più giovani, determina benefici in termini...
transparent
transparenttransparent
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community