Archivio Nutrizione33

apr82022

La somministrazione di flavanoli di cacao si associa a una riduzione del rischio cardiovascolare

Secondo uno studio pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition svolto da un gruppo di ricercatori del Brigham and Women's Hospital coordinati da Howard Sesso della divisione di Medicina preventiva, la somministrazione di un integratore a...
transparent

apr82022

Possibile legame tra vitamina C e deterioramento cognitivo tra gli anziani in ospedale

Nei pazienti anziani ricoverati in ospedale la carenza di vitamina C si associa a deterioramento cognitivo. È quanto emerge da uno studio australiano, secondo cui la carenza della vitamina si associa a una probabilità più alta di quasi 3...
transparent

apr82022

Integratori, Antonino Santoro (Integratori & Salute) confermato alla guida della Federazione Ehpm

La European Federation of Associations of Health Product Manufacturers, che riunisce 14 associazioni nazionali, di cui fanno parte circa 1600 aziende che producono e distribuiscono integratori alimentari e di cui fa parte anche Integratori & Salute,...
transparent

apr82022

Cancro, nuovi indizi sull’associazione tra l’uso di dolcificanti artificiali e aumento del rischio

Secondo uno studio pubblicato su Plos Medicine, i dolcificanti artificiali potrebbero essere associati a un aumento del rischio di cancro. «I nostri risultati non supportano l'uso di dolcificanti artificiali come alternativa sicura negli alimenti e nelle...
transparent

mar252022

Rilevare la concentrazione di glucosio nei fluidi corporei, la lezione del camaleonte

La natura come fonte di ispirazione. Un concetto che sembra ben chiaro a un gruppo di ricerca internazionale, il quale utilizzando come modello la pelle del camaleonte è riuscito a sviluppare un dispositivo capace di rilevare la concentrazione...
transparent

mar252022

Anche senza calo ponderale la dieta nordica riduce i livelli di colesterolo e glicemia

Frutti di bosco, verdure, pesce, cereali integrali e olio di colza. Sono questi gli ingredienti principali della dieta nordica che, secondo un nuovo studio pubblicato su Clinical Nutrition, può abbassare i livelli di glicemia e colesterolo anche...
transparent

mar252022

Bevande poco zuccherate per brevi periodi possibile aiuto per soggetti in sovrappeso

Secondo un nuovo studio, nelle persone in sovrappeso o obese che sono rischio o che hanno il diabete, le bevande dolci ma poco o per nulla zuccherate (LNCSB, low- and no-calorie sweetened beverages ) possono rappresentare, in un lasso di tempo moderato,...
transparent

mar252022

Ipertensione, il rischio si riduce consumando proteine da un’ampia varietà di fonti

Uno studio pubblicato su Hypertension rileva che una dieta equilibrata con un introito proteico moderato proveniente da varie fonti si associa a un minor rischio di ipertensione. «L'alimentazione è un modo facile ed efficace per combattere l'ipertensione»...
transparent

mar252022

La vitamina D influenza il sistema immunitario ma dipende dalla tipologia. Ecco le differenze

Sembra che gli effetti sulla salute umana della vitamina D cambino a seconda che si tratti della vitamina D 2 o della D 3 . Secondo quanto emerge da un nuovo studio, la vitamina D 3 sembra possa influenzare il sistema immunitario in modo da rafforzare...
transparent

mar112022

Una dieta ricca di fibre alimentari può ridurre il rischio di demenza

Da uno studio pubblicato su Nutritional Neuroscience emerge che una dieta ricca di fibre alimentari si associa a un rischio ridotto di sviluppare la demenza. Partendo dai risultati di alcune ricerche recenti che suggerivano che le fibre alimentari potessero...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi