Archivio Nutrizione33

nov112022

Inulina e infiammazione, un nuovo studio porta alla luce possibili risposte simil-allergiche

L'inulina può promuovere un tipo di infiammazione simil-allergica nei polmoni, nell'intestino e in altre parti del corpo, secondo uno studio pubblicato su Nature. «Piccole quantità di inulina sono presenti in frutta e verdura, come banane,...
transparent

nov112022

Chi vuole dimagrire spesso sopravvaluta la qualità della dieta che segue

La maggior parte degli adulti che cercano di perdere peso sopravvaluta la salubrità della propria dieta, secondo una ricerca preliminare presentata alle sessioni scientifiche dell'American Heart Association 2022. «Abbiamo scoperto che potrebbe...
transparent

ott282022

Nessuna associazione tra dieta mediterranea e ridotto rischio di demenza. Lo studio

Nonostante numerosi studi abbiano indicato che una dieta sana può ridurre il rischio di demenza, un gruppo di ricercatori dell'Università di Lund in Svezia, prima autrice Isabelle Glans , neurologa specialista nello studio del morbo di...
transparent

ott282022

Il consumo di alcol influisce sugli esiti dei trattamenti per la fertilità

Secondo uno studio condotto da ricercatori della Huazhong University of Science and Technology di Whuan, in Cina, il consumo di alcol si associa a una diminuzione dei tassi di gravidanza e di natalità in seguito a fecondazione in vitro (IVF) e...
transparent

ott282022

I neonati sono nutriti con formule a basso contenuto di lattosio o ipoallergenico anche se non necessario

Secondo quanto emerge da uno studio pubblicato su Clinical & Experimental Allergy, negli Stati Uniti i neonati sono esposti a livelli inutilmente elevati di latte artificiale ipoallergenico e carboidrati diversi dal lattosio, il che potrebbe rappresentare...
transparent

ott282022

Malattia infiammatoria intestinale, i beta-fruttani non fermentati peggiorano l’infiammazione

Secondo quanto conclude uno studio appena pubblicato sulla rivista Gastroenterology, le fibre alimentari sono senz'altro benefiche negli individui provvisti di un normale microbioma intestinale in grado di fermentarle, ma alcune di esse, come per esempio...
transparent

ott142022

La FDA aggiorna i criteri per considerare “sano” un prodotto alimentare. Ecco quali sono

Nel mese di settembre la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha proposto aggiornamenti per quanto riguarda i criteri secondo cui i prodotti alimentari sono classificati come "sani" e possono essere quindi così etichettati sulla confezione....
transparent

ott142022

Alimentazione e invecchiamento, una relazione molto complessa

Non si può rispondere facilmente alla questione su come l'alimentazione influisca sull'invecchiamento. È, in estrema sintesi, ciò che emerge da uno studio pubblicato su BMC Biology, in cui un gruppo di ricercatori ha utilizzato tecniche...
transparent

ott142022

Negli ultimi 30 anni la qualità dell’alimentazione mondiale non è migliorata molto

Nel mondo le persone non mangiano in modo molto più sano di quanto facevano trent'anni fa, nonostante ciò che si è detto e scritto sulla buona alimentazione. Questo emerge da uno studio coordinato da Victoria Miller , borsista post-dottorato...
transparent

set232022

Malattie cardiache, la dieta DASH e le ricadute su mortalità e spesa sanitaria

Molti sono i cambiamenti possibili nello stile di vita che possono ridurre gli eventi cardiovascolari, ma adottare la dieta DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension) è quello che ha l'impatto maggiore. È quanto emerge da uno studio presentato...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi