Archivio Nutrizione33

Gli alimenti fermentati modificano il microbioma intestinale e riducono l'infiammazione. Ecco come

lug222021

Gli alimenti fermentati modificano il microbioma intestinale e riducono l'infiammazione. Ecco come

Un'alimentazione contenente cibi fermentati aumenta da un lato la biodiversità microbica intestinale e dall'altro riduce i biomarcatori d'infiammazione, secondo un articolo firmato dai ricercatori della Stanford School of Medicine e pubblicato...
transparent

lug222021

Nuova proteina potrebbe aiutare a rilevare le allergie alla nocciola

Secondo uno studio pubblicato su Pediatric Allergy and Immunology, la nuova oleosina chiamata Cor a 15 potrebbe avere un ruolo nell'indurre una reazione allergica alla nocciola in un sottogruppo di pazienti pediatrici. Il lavoro è stato portato...
transparent

lug222021

Gliomi, la dieta chetogenica è ben tollerata e induce significative modifiche metaboliche

Ricca di grassi e povera in carboidrati, una dieta chetogenica modificata potrebbe essere un'opzione per le persone con glioma, secondo uno studio pubblicato su Neurology. «Dato che non esistono terapie efficaci per gli astrocitomi, neoplasie cerebrali...
transparent

lug222021

Ricerca di un'alternativa vegetale alla carne, ecco i principali motivi

Curiosità, piacere per nuovi cibi e preoccupazione per l'ambiente sono i principali motivi che hanno spinto il 55% degli studenti universitari del Midwest degli Stati Uniti a provare un'alternativa vegetale alla carne , secondo le conclusioni...
transparent

lug82021

Il microbiota intestinale varia con la dieta e ha un effetto sul bilancio energetico

Secondo uno studio pubblicato su Nature, una dieta a bassissimo contenuto calorico può alterare significativamente la composizione del microbiota presente nell'intestino umano. «Per la prima volta, siamo stati in grado di dimostrare che una dieta...
transparent

lug82021

Dolore cronico, la dieta occidentale ricca di grassi può esserne causa

La classica dieta occidentale ricca di grassi può aumentare il rischio di dolore cronico , infiammatorio o neuropatico, nelle persone affette da obesità o diabete, secondo un articolo firmato da un team di autori coordinato dall'UT Health,...
transparent

lug82021

Grasso bruno. Attivato dall’ormone secretina induce sazietà

Da uno studio del Centro Pet di Turku in Finlandia svolto in collaborazione con l'Università tecnica di Monaco emerge un nuovo meccanismo che controlla la sazietà , mediato dall'ormone secretina che attiva il tessuto adiposo bruno. «La...
transparent

lug82021

Da una dieta ricca di grassi a una più equilibrata per ridurre l'infiammazione cutanea e articolare

Uno studio pubblicato sul Journal of Investigative Dermatology e firmato dai ricercatori della UC Davis Health suggerisce che una dieta ricca di zuccheri e grassi porta a uno squilibrio nella popolazione microbica dell'intestino che può contribuire...
transparent
Diabete 2, seguire una dieta sana che include frutta intera riduce il rischio. Ecco come

giu232021

Diabete 2, seguire una dieta sana che include frutta intera riduce il rischio. Ecco come

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, le persone che consumano due porzioni di frutta al giorno hanno il 36% di probabilità in meno di sviluppare un diabete di tipo 2 (DM2) nei cinque anni successivi...
transparent

giu232021

Vitamina D, oppioidi e raggi Uv. Uno studio evidenzia possibili legami

La vitamina D potrebbe essere la chiave per spiegare almeno in parte il desiderio di esporsi al sole, ma anche la dipendenza da oppioidi secondo uno pubblicato su Science Advances. "Per contrastare l'attuale epidemia di oppioidi è necessario...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi