Archivio Cardiologia33

ott182019

Rischio cardiovascolare, un cane in casa si associa a una vita più lunga

Da uno studio pubblicato su Circulation: Cardiovascular Quality and Outcomes coordinato da Caroline Kramer , endocrinologa al Leadership Sinai Center for Diabetes presso il Mount Sinai Hospital di New York, emerge che la scelta di prendere un cane potrebbe...
transparent

ott182019

Malattie cardiache, nel diabete di 2 mantenere la perdita di peso è importante per ridurre il rischio

Secondo uno studio appena pubblicato sul Journal of American Heart Association, nei pazienti con diabete di tipo 2 che riacquistano peso calano i benefici della riduzione del rischio di malattie cardiache o ictus rispetto a chi invece mantiene il calo...
transparent

ott182019

Malattia cardiaca congenita, possibile aiuto dai beta-bloccanti

Anche se i difetti cardiaci congeniti vengono riparati tramite chirurgia poco dopo la nascita, i bambini mantengono un maggior rischio di insufficienza cardiaca per tutta la vita. Secondo uno studio pubblicato su Science Translational Medicine, i farmaci...
transparent

ott182019

Se il reddito diminuisce il rischio cardiovascolare aumenta

Uno studio pubblicato su JAMA Cardiology ha dimostrato che il rischio di malattie cardiovascolari (CVD) cresce in seguito a una riduzione del reddito, mentre diminuisce se il reddito aumenta. «Gli operatori sanitari dovrebbero avere una maggiore consapevolezza...
transparent

ott32019

I benefici cardiovascolari di empagliflozin nel diabete indipendenti dai fattori di rischio

Un'analisi post-hoc dello studio EMPA-REG OUTCOME®, presentata al Congresso dell'Associazione Europea per lo Studio del Diabete (EASD) a Barcellona, ha dimostrato che i benefici cardiovascolari offerti da empagliflozin, un inibitore SGLT2, sono indipendenti...
transparent

ott32019

Tessuto adiposo epicardico, un nuovo target per le terapie cardiache

Uno studio a cui hanno collaborato ricercatori del Dipartimento di scienze biomediche per la salute dell'Università degli studi di Milano e dell'IRCCS Policlinico San Donato, pubblicato sull'International Journal of Cardiology, ha scopeto che medicinali...
transparent

ott32019

L’analisi genetica potrebbe prevedere il rischio di insufficienza cardiaca

L'indagine genetica potrebbe portare all'identificazione precoce del rischio di insufficienza cardiaca e di conseguenza allo sviluppo di nuove terapie. A suggerirlo è uno studio, condotto da un team della Queen Mary University di Londra e pubblicato...
transparent

ott32019

Eventi cardiovascolari, l’ottimismo riduce rischio e mortalità

L'ottimismo riduce il rischio di eventi cardiovascolari (CV) e di mortalità per tutte le cause. Questa è la conclusione di una meta-analisi, pubblicata su Jama Network, in cui gli autori hanno combinato i risultati di studi sull'associazione...
transparent

ott32019

Insufficienza cardiaca, basso indice di massa corporea con obesità addominale predice esiti peggiori

Le persone asiatiche con insufficienza cardiaca che presentano un indice di massa corporea (IMC) basso, ma un rapporto vita-altezza (WHtR) elevato, hanno esiti di salute peggiori delle persone robuste, ma con basso WHtR, secondo uno studio pubblicato...
transparent

ott32019

Malattie cardiache, si aprono nuovi orizzonti per la cura con terapia Car-T. Le novità

Oltre che per i tumori, la terapia con cellule CAR-T può essere un'opzione di trattamento per le malattie cardiache, secondo uno studio pubblicato su Nature. «La capacità di sfruttare le cellule dei pazienti per combattere il cancro è...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community