Antivirali

feb132011

Il timing dello switch farmacologico nei bambini con Hiv

Nei bambini con infezione da Hiv ritardare lo switch della terapia antiretrovirale (Art) basata sugli inibitori della proteasi (Pi) potrebbe essere una strategia ragionevole in considerazione della limitazione delle future opzioni terapeutiche, poiché...
transparent

set172009

Antiretrovirali efficaci sulla funzionalità polmonare

Malattie infettive La terapia antiretrovirale potrebbe ridurre le anormalità polmonari indotte nei pazienti sieropositivi. Secondo una ricerca presentata alla Interscience Conference on Antimicrobial Agents and Chemotherapy a San Francisco, la terapia...
transparent

set32009

Hiv: inizio HAART con più CD4+ evita farmacoresistenze

Medicina interna-malattie infettive I pazienti con infezione da Hiv che iniziano la terapia HAART più precocemente nel decorso della malattia, quando la conta CD4+ è ancora elevata, presentano un minor rischio di sviluppare resistenze nei...
transparent

feb102009

PML meno comune con la HAART

Malattie infettive-infezioni sistemiche L’incidenza della leucoencefalopatia multifocale progressiva (PML) nei pazienti con infezione da Hiv è diminuita dall’introduzione della terapia HAART, ma la sopravvivenza dopo la comparsa della...
transparent

set12008

Hiv: terapia combinata prolunga sopravvivenza

Malattie infettive-infezioni sistemiche I soggetti che contraggono l’infezione da Hiv fra i 20 ed i 40 anni possono confidare di sopravvivere oltre i 70 anni se iniziano precocemente il trattamento con una terapia antiretrovirale combinata (cART)....
transparent

mar112008

HIV, HAART prima possibile

Malattie infettive-infezioni sistemiche Il miglior momento per iniziare la terapia HAART nei pazienti asintomatici con infezione da Hiv risiede prima che la conta CD4 cada al di sotto delle 350 cellule per microlitro. Il presente studio dunque suggerisce...
transparent

gen212008

Acido per lattico e lipoatrofia facciale nell’HIV

Malattie infettive-infezioni sistemiche In uno studio su pazienti con infezione da Hiv e lipoatrofia facciale indotta dai farmaci antiretrovirali di entità moderata-grave, le iniezioni di acido lattico poli-L (PLA) hanno portato solo a modesti benefici...
transparent

dic112007

Hiv: precursore GH riduce rischio cardiaco

Malattie infettive-infezioni sistemiche Un nuovo precursore del GH umano è in grado di migliorare il profilo di rischio cardiovascolare senza incrementare i livelli glicemici e riduce il livello di grasso addominale senza influenzare quello sottocutaneo...
transparent

ott102007

HAART solo uno dei rischi per il cuore degli HIV+

Malattie infettive-infezioni sistemiche La terapia HAART influenza il rischio di coronaropatie nei soggetti con Hiv, ma anche i fattori di rischio tradizionali mantengono la loro influenza in questi pazienti. Molti ricercatori e medici sono preoccupati...
transparent

set202007

Antiretrovirali preventivi in Africa

Malattie infettive-infezioni sistemiche La distribuzione di pillole antiretrovirali quale misura preventiva per le popolazioni a rischio in Africa potrebbe avere un effetto marcato sulla diffusione dell’infezione da Hiv. L’impatto potenziale...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi