Anticoagulanti

ott232012

Nuovi anticoagulanti: confronto indiretto di efficacia e tollerabilità

Interessante per gli importanti correlati pratici un recente studio collaborativo di colleghi inglesi e danesi che hanno messo a confronto i nuovi anticoagulanti orali (dabigatran per entrambi i dosaggi proposti, rivaroxaban e apixaban), per valutare...
transparent

ott92012

Rischio di cadute ed emorragie in pazienti in TAO

Il rischio di cadute è la ragione più frequentemente addotta per giustificare la non indicazione al trattamento anticoagulante (TAO) anche nei pazienti in cui sarebbe invece necessario proporlo per la profilassi delle complicanze neurologiche del tromboembolismo...
transparent

set262012

Profilassi del TEV in chirurgia ortopedica maggiore: un confronto fra i vari anticoagulanti

Una revisione sistematica, con una meta analisi di 37 RCT, effettuata dai ricercatori dell’Evidence-Based Practice Center dell’Hartford Hospital – Connecticut, ha valutato l'efficacia comparativa e la sicurezza delle LMWH nei confronti degli altri anticoagulanti...
transparent

set262012

Un’altra dimostrazione di un buon rapporto rischio/beneficio del Dabigatran

Rivalutando la popolazione oggetto dello studio RE-LY e selezionando i pazienti che si erano dovuti sottoporre a procedure invasive quali il posizionamento di pacemaker/defibrillatore (10.3%), procedure odontoiatriche (10.0%), procedure di diagnostiche...
transparent
Nuovi anticoagulanti, benefici limitati rispetto a warfarin

set102012

Nuovi anticoagulanti, benefici limitati rispetto a warfarin

Una revisione sistematica del Department of Veteran Affairs evidenzia che i nuovi anticoagulanti orali - compresi gli inibitori diretti della trombina e gli inibitori del fattore Xa - sono valide alternative ai fini della profilassi e del trattamento...
transparent

lug242012

A proposito di complicanze emorragiche di dabigatran vs warfarin

Rivalutando i dati dello Studio RE-LY – studio che ha arruolato più di 18.000 pazienti con fibrillazione atriale messi in terapia anticoagulante con due differenti regimi posologici di dabigatran (150 mg o 110 mg, entrambi due volte al giorno) o con warfarin...
transparent

giu272012

Anticoagulanti vecchi e nuovi: simili i risultati clinici netti

Una revisione sistematica della letteratura condotta da un team spagnolo mostra che i nuovi farmaci anticoagulanti, ad assunzione orale, usati dopo gli interventi di protesi d’anca e di ginocchio, a fronte di una maggiore efficacia rispetto a enoxaparina,...
transparent

apr102012

Embolia polmonare: quesiti irrisolti su diagnosi e terapia

I trial relativi ai nuovi anticoagulanti e alla maggiore durata dell'anticoagulazione nel trattamento dell'embolia polmonare non hanno portato a reali miglioramenti rispetto all'eparina, facendo sorgere dubbi sulla sua efficacia. Anche per questo motivo,...
transparent

feb212012

Nuovo alert per il dabigatran: utilizzo associato ad un aumento di IMA e SCA?

I clinici devono sono ben allertati nella gestione di pazienti in trattamento con il nuovo anticoagulante dabigatran. Dopo la consapevolezza che - per la mancanza di dati laboratoristici utili per predire un pericolo di sanguinamento e per l’assenza di...
transparent

feb72012

Efficacia e sicurezza dell’automonitoraggio della coagulazione

Un’analisi di Carl Heneghan e dei suoi colleghi del Department of primary care health sciences di Oxford (UK) mostra che l’auto-valutazione e auto-gestione del trattamento con anticoagulanti orali costituiscono un’opzione sicura per pazienti di qualunque...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community