Antagonisti colinergici

mar102019

Gli anticolinergici potrebbero essere efficaci in un tipo di afasia primaria progressiva simile all’Alzheimer

Secondo un nuovo studio pubblicato su Neurology, una terapia frequentemente usata per trattare la malattia di Alzheimer potrebbe avere un effetto anche su pazienti con afasia primaria progressiva (PPA), un tipo di demenza che colpisce il linguaggio e...
transparent
Demenza, uso di anticolinergici negli anziani può aumentare il rischio

mag72018

Demenza, uso di anticolinergici negli anziani può aumentare il rischio

I farmaci ad alta attività anticolinergica sono associati a un aumento del rischio di demenza negli anziani fino a 20 anni dopo l'esposizione, secondo uno studio caso-controllo pubblicato sul British medical Journal. «L'uso di farmaci con attività...
transparent
Demenza, comuni anticolinergici potrebbero aumentarne i rischi

gen292015

Demenza, comuni anticolinergici potrebbero aumentarne i rischi

Diversi farmaci di uso comune, tra cui alcuni distribuiti senza obbligo di prescrizione medica, potrebbero comportare un aumento del rischio di sviluppare demenza e malattia di Alzheimer. Lo rivela un ampio studio condotto da Shelly Gray della University...
transparent

lug92013

BPCO: aumento rischio eventi cardiovascolari con farmaci inalatori

In una recente analisi retrospettiva durata dal 1 settembre 2003 fino al 31 marzo 2009, che ha coinvolto poco più di 190.000 individui di 66 o più anni inseriti nel data base sanitario dell’Ontario come portatori di BPCO, in trattamento con beta-agonisti...
transparent

lug152011

Farmaci broncodilatatori: l’importanza delle modalità di somministrazione

Una meta-analisi di 17 studi controllati e randomizzati ( Singh S, Loke YK, Furberg CD. Inhaled anticholinergics and risk of major adverse cardiovascular events in patients with chronic obstructive pulmonary disease: a systematic review and meta-analysis....
transparent

mag112011

BPCO moderata-grave: confronto di efficacia tra tiotropio e salmeterolo

In un recente studio pubblicato sul numero del 24 Marzo del NEJM, gli autori hanno voluto mettere a confronto i beta-agonisti a lunga azione per via inalatoria ed il tiotropio, entrambi consigliati come trattamento di prima linea nei pazienti con BPCO...
transparent

gen112009

Compliance donne con sintomi urinari

Nefrologia ed urologia-incontinenza Nelle donne con vescica iperattiva ed altri sintomi a carico del tratto urinario inferiore, il tasso di sospensione della terapia con anticolinergici è elevato a prescindere dalla classe di farmaci usata. Per...
transparent

feb212007

BPCO: triplice terapia riduce ricoveri e migliora funzionalità respiratoria

Pneumologia Nei pazienti con BPCO, il trattamento con tre farmaci per via inalatoria (corticosteroidi, beta-agonisti e broncodilatatori anticolinergici) migliora la funzionalità respiratoria e diminuisce i ricoveri rispetto all’uso dei soli...
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>