Adenocarcinoma

lug272011

Metformina: ruolo nella riduzione della epatocarcinogenesi in pazienti con diabete tipo 2 e cirrosi HCV correlata

Poichè è noto che la insulino-resistenza gioca un ruolo importante nella epatocarcinogenesi, un gruppo di ricerca francese ha voluto verificare l'influenza del trattamento con metformina sulla prognosi dei pazienti con diabete di tipo 2 che avevano anche...
transparent

lug202011

Epatocarcinoma: buoni risultati con la radioembolizzazione

Una "robusta evidenza" promuove la radioembolizzazione per il trattamento del carcinoma epatocellulare, inclusi i casi con malattia avanzata e poche opzioni terapeutiche. Il dato emerge da una multicentrica condotta da Bruno Sangro della Clinica Universidad...
transparent

lug112011

Il beneficio del trapianto epatico in base alla stadiazione Bclc

Il trapianto di fegato potrebbe comportare un beneficio in termini di sopravvivenza per i pazienti con carcinoma epatocellulare e cirrosi epatica avanzata (stadio D secondo i criteri del Barcelona clinic liver cancer, Bclc) e con tumori di grado intermedio...
transparent

lug112011

Tanto caffè migliora la risposta ai farmaci per l’epatite C

È accertato che un elevato consumo di caffè si associa a una ridotta progressione dell'epatopatia e a un basso rischio di epatocarcinoma. Un nuovo studio pubblicato su Gastroenterology ne evidenzia un ulteriore vantaggio: un'alta assunzione della bevanda...
transparent

giu212011

Prevenzione del ca mammario in postmenopausa con exemestane

Nelle donne in post-menopausa a rischio moderatamente aumentato di cancro mammario, examestane riduce in modo significativo la comparsa di tumori invasivi della mammella. Inoltre, dopo un follow-up mediano di 3 anni, il suo impiego non provoca alcun tipo...
transparent

apr272011

Un motivo in più per smettere di fumare: associazione fumo e rischio carcinoma mammario

Idrocarburi policiclici, amine aromatiche e N-nitrosamine possono indurre alterazioni del DNA e mutazioni del gene p-53 del tessuto mammario, costituendo così il meccanismo alla base del sospetto di interrelazione tra cancro e fumo. Il tessuto mammario...
transparent

apr122011

L’epatocarcinoma su cirrosi HCV-relata: manca una sorveglianza adeguata

L’epatocarcinoma (HCC) su cirrosi HCV-relata è in rapido aumento. Ne consegue un aumento della mortalità, perché la sopravvivenza generale in caso di HCC è bassa (<5% a 5 anni). Se però si interviene in fase precoce la sopravvivenza aumenta significativamente:...
transparent

feb222011

Carcinoma duttale in situ: ruolo del Tamoxifene e della radioterapia

Il carcinoma duttale in situ (DCIS) è una condizione asintomatica caratterizzata da una proliferazione clonale di cellule epiteliali confinanti col lume dei dotti mammari. La terapia è chirurgica, radioterapica ed ormonale [tamoxifene (T)]. La radioterapia...
transparent

gen142011

Confermato il rischio di carcinoma renale dopo isterectomia

Attraverso uno studio di popolazione, Daniel Altman e colleghi, del dipartimento di Epidemiologia medica e biostatistica del Karolinska institutet di Stoccolma, hanno voluto verificare un dato emerso da precedenti ricerche, ovvero l’associazione tra...
transparent

gen112011

Carcinoma duttale in situ, cure long-term

I risultati dello studio UK/Anz Dcis (Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda cancro mammario duttale in situ), pubblicato sul Lancet nel 2003 e condotto da Joan Houghton , del dipartimento di Chirurgia della Royal free and university college medical...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community