Acido eicosapentaenoico

Ictus, la presenza di acido eicosapentaenoico nel grasso corporeo fa diminuire il rischio

feb82019

Ictus, la presenza di acido eicosapentaenoico nel grasso corporeo fa diminuire il rischio

Un nuovo studio sul rapporto tra oli di pesce e ictus ischemico che ha incluso dati sulla quantità di acidi grassi essenziali presenti nel tessuto adiposo, ha suggerito un beneficio maggiore con l'acido eicosapentaenoico (EPA) che con l'acido docosaesaenoico...
transparent

mar92012

Omega-3 e globuli rossi marker dell’invecchiamento cerebrale

Un regime alimentare carente in acidi grassi omega-3 può causare un più rapido invecchiamento cerebrale e un peggioramento delle capacità mnemoniche. Questo secondo i dati di uno studio statunitense, recentemente pubblicati sulla rivista dell’American academy of neurology
transparent

dic142011

Postinfartuati diabetici: meno aritmie ventricolari con omega-3

Un'integrazione di omega-3 a basse dosi riduce il rischio di eventi correlati ad aritmia ventricolare nei pazienti postinfartuati con diabete di tipo 2. Il dato giunge da una ricerca olandese condotta da Daan Kromhout , dell'università di Wageningen,...
transparent

ott172011

Omega-3: molecole con effetti divergenti su colesterolo-Ldl e Hdl

Gli acidi eicosapentaenoico (Epa) e docosaesaenoico (Dha), entrambi contenuti negli integratori di omega-3, possiedono uguale capacità di ridurre i trigliceridi nel sangue, ma hanno effetti divergenti sulla colesterolemia-Ldl e Hdl. È quanto risulta da...
transparent

mag32007

Olio di pesce aggiunto alle statine riduce rischio eventi coronarici maggiori

L’aggiunta di acido eicosapentaenoico (EPA) ad una terapia statinica a basse dosi riduce significativamente l’incidenza di eventi coronarici maggiori, principalmente a causa di una riduzione dell’angina instabile, rispetto alla sola terapia...
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community